Salvaguardia e Valorizzazione

Il costante controllo del territorio e le migliorate condizioni dell’ambiente, conseguenti all’istituzione della Riserva, hanno consentito la nidificazione di ben sei nuove specie: il Gabbiano roseo, la Folaga, il Germano reale, la Pettegola, la Garzetta e la Volpoca.  Molto evidente (anche per i “non addetti”) è stato l’incremento del numero di Fenicotteri, che sono passati dai 40 individui presenti nel 1996 ai 1081 censiti nel 2010.

L’Ente Gestore ha autorizzato, oltre a vari progetti di recupero di bagli, mulini e saline, la realizzazione di una nuova salina in zona B di Riserva. E’ la prima salina realizzata dopo anni di interramenti e distruzioni. La produzione del sale è in costante aumento: si consideri che dalla istituzione della Riserva ad oggi è passata da circa 50.000 a circa 80.000 tonnellate/anno. A riprova che la cura e la tutela dell’ambiente sono andate di pari passo, in questi anni, con il rafforzamento del tessuto economico dell’area, si consideri che sono stati preparati (dall’Ente Gestore, o con la sua collaborazione o approvazione) ben 69 progetti (di cui 13 già realizzati), per un ammontare complessivo di oltre 26 milioni di euro!

La Riserva “Saline di Trapani e Paceco” si estende immediatamente a sud di Trapani, dalla periferia del capoluogo fino alla frazione di Salina Grande, a cavallo dei territori comunali di Trapani, Paceco e Misiliscemi.

WWF Italia – Ente gestore

R.N.O Saline di Trapani e Paceco
Ufficio:

Via G. Garibaldi n.138, c.da Nubia
91027 Paceco (TP)

Telefono/Fax: 0923 867700
E-mail: salineditrapani@wwf.it

Centro visite:
Mulino Maria Stella
SP 21 angolo Via Carlo Messina
lat. 37.996514 N
long. 12.535508 E

Download

to top